Un acquerello “antroposofico” in vacanza al mare.

Questa estate inizia con tante novità, non solo per il mare, il sole e talvolta il vento che ti fa stropicciare gli occhi pieni di sabbia.

Zia e cugini mi hanno fatto un bell’invito quest’anno e sono stata ospite con tutta la prole nel loro appartamento al mare. Abbiamo beneficiato di tutto ciò che le giornate offrivano, in modo particolare della allegra compagnia che animava il palazzo composto da diverse famiglie.

I bambini hanno fatto subito amicizia e si divertivano a giocare, noi mamme invece nella pausa tra un bagno e l’altro, potevamo organizzare per loro, all’ombra dei pini, merendine collettive a base di frutta, laboratori di disegno, letture di libri.

Ma il momento più intenso è stato quando mamma Roberta ci ha preparato una bella sorpresa.

Una mattina ha disposto per tutti noi dei fogli ad acquerello, una spugna per bagnarli con l’acqua, pennelli con setole quadrate, vasetti con acqua per pulirli e dei colori che nella mia lunga attività non avevo mai visto: acquerelli liquidi della marca tedesca Stockmar realizzati con prodotti naturali.

Roberta ha disposto tutti i colori nelle vaschette e ci ha introdotto, con la sua voce dolce e soffusa, all’acquerello antroposofico che ha le radici nella lezione di Rudolf Steiner e nella Teoria del colore di Johann Wolfgang von Goethe.

La tecnica dell’acquerello permette per la sua fluidità di creare molte velature ma è l’approccio antroposofico che fa la differenza: in un silenzio interiore si può vivere pienamente il colore senza la finalità di fare illustrazione, copiare un modello, ricercare un compiacimento estetico o come mera espressione di qualche sentimento.

Questo tipo di procedimento antroposofico se realizzato correttamente, porta a dei movimenti dell’anima che fanno affiorare il proprio subcosciente in superficie e sta all’intuizione dell’autore capire il significato, il motivo, l’idea che compare nel proprio dipinto.

Questo è l’acquerello che ho dipinto…

… e più sotto ci sono tutti i particolari con tanti animali fantastici.


2 commenti on “Un acquerello “antroposofico” in vacanza al mare.”

  1. ISABELLA scrive:

    Ciao Paola,
    mi fa piacere vedere che le giornate al mare siano state, oltre che piacevoli e divertenti, anche istruttive e costruttive.
    un bacio a te e i tuoi piccoli.
    Tua cugina, Isabella

  2. SVEVA scrive:

    ribadisco AMO IL TUO BLOG !


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...