Ospiti inaspettati.

Una parte dell’arte contemporanea si rivela vuota e incomprensibile come uno strumento musicale che non emette suono.

Naturalmente prima di giudicare gli altri mi ritrovo a fare i conti con me stessa, con i limiti della mia arte e delle mie sculture che a tratti mi appaiano mute, sorde, cieche, senza respiro.

Mi torna in mente la “profezia” dell’artista Arturo Martini, mio concittadino, che già nel 1945 scriveva come il linguaggio della scultura fosse morto (“Scultura lingua morta” è il titolo di un suo celebre testo colmo di interessanti intuizioni).

E questo concetto si allarga a macchia d’olio, dalla scultura, alle altre tecniche e arti.

Proprio questa mattina riorganizzavo il mio studio e alcune mie sculture come gli “arcangeli“.

All’improvviso mi accorgo che tutte e tre all’interno ospitavano dei nidi di vespe, davvero pericoloso! Pensavo a come distruggerli al più presto, con uno spray specifico o chiamare qualcuno che mi aiutasse, più coraggioso di me!

Poi invece mi è parso che le opere avessero guadagnato un significato aggiunto con questo gironzolare di insetti così laboriosi e perfetti nell’organizzazione.

Ho deciso di lasciarle in pace, con il nido ben ancorato all’asta della scultura (come avranno fatto che la superficie è molto liscia?).

Sento che solo così, con il nido, la mia scultura finalmente sia viva.


One Comment on “Ospiti inaspettati.”

  1. luciana.camin scrive:

    …condivisione artistica…emozionante il suo articolo, ora penso che altre creature meravigliose come le formiche, i ragni dei boschi e più, vengano a far vivere (come lei esprime) le sue opere. Meraviglioso !!! Auguri di cuore.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...