Un po’ di “chiromanzia” a colori

 

 

 

 

 

 

Non credo alla lettura delle carte, agli astrologi ecc. ma sono incappata in un libro molto particolare che invece fa proprio uso delle carte!

Mi sembra di fare della chiromanzia, ma naturalmente non lo è.

Aprendo questo curioso libro, ideato da Max Lüscher già nel 1946, scopro che è un testo praticato soprattutto da psicoterapeuti e l’autore fondò questa tesi sui colori come strumento diagnostico in psicologia.

Inizio a leggerlo e il primo consiglio è quello di disporre le otto carte colorate che si trovano nel retro di copertina e scegliere una carta alla volta secondo un ordine dettato dalla preferenza del colore.

A seconda di come si accostano (ogni carta da un lato ha un colore diverso e nell’altro lato ha dei numeri e la loro somma forma altre combinazioni con relative spiegazioni) si riesce a capire del soggetto: la psicologia, la tensione, le compensazioni, le aspettative…

Naturalmente per poter leggere bene le carte occorre la diagnosi di un esperto e non è consigliato un fai-da-te ma non ho resistito e, disponendo le carte colorate, ho scoperto così qualcosa di più di me -o forse era meglio non saperlo ;-)-

Buona lettura.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...