Una storia di sorelle

Questa è una storia di sorelle.

La nota archeologa Maria Angela Ruta mi telefona un giorno per conoscermi, ha saputo da mia sorella Michela (www.teodolinda.it) che lavoro il mosaico.

Alcuni mesi prima Maria Angela con sua sorella Claudia fecero una visita a Venezia e camminando per calli e campielli videro in un negozio un artista che preparava dei mosaici. In vetrina ne era esposto uno con un albero e piacque molto ad entrambe. Qualche tempo dopo in occasione di un’altra visita a Venezia fecero ritorno in quel negozio per acquistare il mosaico ma il mosaicista non c’era più ed era stato sostituito da un altro venditore.

Che fare? Era rimasto il desiderio di un albero mosaicato e Maria Angela voleva fare una sorpresa a sua sorella e regalarglielo!

Dopo mesi di attesa e di ricerca di un valente mosaicista, ecco che con un giro di telefonate Maria Angela chiede a mia sorella.

Così ho disegnato un albero della vita – con le misure che mi sono state date perché deve entrare in una nicchia- e ho “costruito” l’opera tessera dopo tessera (mosaici Orsoni) e con murrine di Murano.

Ora si trova nella bella casa di Claudia in Puglia regalatogli da Maria Angela ma anche dalle altre sorelle Rosi e Viviana.

Che incrocio di sorelle!

mosaico1

Annunci

I HAVE A DREAM… MADE IN ITALY

agende

Per iniziare bene l’Anno Nuovo scelgo un’agenda speciale dove poter annotare pensieri e appuntamenti.

Quest’anno mi sono trovata benissimo con l’agenda dell’azienda LEGAMI in un formato orizzontale – CHE ADORO- e nella copertina l’immagine di tanti bambini colorati e allegri e la scritta BE HAPPY. Ed è vero mi ha portato fortuna!

Per il 2014 preferisco immergermi nel colore nella nuova collezione di agende; ho scelto un rosa “tramonto estivo” ma c’è una gamma di colori vasta e meravigliosa e vorrei farne la collezione!

Soprattuto l’azienda è tutta MADE IN ITALY e questo è un valore da proteggere e un motivo in più per acquistare da loro!

Non solo, nella prima pagina c’è una scritta invitante:

I HAVE A DREAM…

E tu che sogno hai per il prossimo anno?


Un acquerello “antroposofico” in vacanza al mare.

Questa estate inizia con tante novità, non solo per il mare, il sole e talvolta il vento che ti fa stropicciare gli occhi pieni di sabbia.

Zia e cugini mi hanno fatto un bell’invito quest’anno e sono stata ospite con tutta la prole nel loro appartamento al mare. Abbiamo beneficiato di tutto ciò che le giornate offrivano, in modo particolare della allegra compagnia che animava il palazzo composto da diverse famiglie.

I bambini hanno fatto subito amicizia e si divertivano a giocare, noi mamme invece nella pausa tra un bagno e l’altro, potevamo organizzare per loro, all’ombra dei pini, merendine collettive a base di frutta, laboratori di disegno, letture di libri.

Ma il momento più intenso è stato quando mamma Roberta ci ha preparato una bella sorpresa.

Una mattina ha disposto per tutti noi dei fogli ad acquerello, una spugna per bagnarli con l’acqua, pennelli con setole quadrate, vasetti con acqua per pulirli e dei colori che nella mia lunga attività non avevo mai visto: acquerelli liquidi della marca tedesca Stockmar realizzati con prodotti naturali.

Roberta ha disposto tutti i colori nelle vaschette e ci ha introdotto, con la sua voce dolce e soffusa, all’acquerello antroposofico che ha le radici nella lezione di Rudolf Steiner e nella Teoria del colore di Johann Wolfgang von Goethe.

La tecnica dell’acquerello permette per la sua fluidità di creare molte velature ma è l’approccio antroposofico che fa la differenza: in un silenzio interiore si può vivere pienamente il colore senza la finalità di fare illustrazione, copiare un modello, ricercare un compiacimento estetico o come mera espressione di qualche sentimento.

Questo tipo di procedimento antroposofico se realizzato correttamente, porta a dei movimenti dell’anima che fanno affiorare il proprio subcosciente in superficie e sta all’intuizione dell’autore capire il significato, il motivo, l’idea che compare nel proprio dipinto.

Questo è l’acquerello che ho dipinto…

… e più sotto ci sono tutti i particolari con tanti animali fantastici.